2 e 3 settembre 2020: ALS in piazza a Roma insieme ai docenti precari.

“Le forze politiche ora al Governo ci hanno prima sedotto e poi abbandonato, e non hanno neppure il coraggio di scendere in piazza a darci spiegazioni.” Ecco la denuncia di ALS da piazza Montecitorio “La cosa che proprio non va giù è che la Ministra urla a gran voce che nella PA si entra solo con concorso, ma OMETTE di dire che lei è entrata in ruolo grazie ad una gae, e quindi senza concorso !! È vero, dopo un percorso abilitante (ssis), ma pur sempre senza concorso …

📢 Per lei, quindi, nessun profilo di incostituzionalità??? Alternative quindi ci sono, e lei stessa ne ha usufruito!”Perché allora non prevedere la stabilizzazione dei precari con 36 mesi di servizio ?

Als ha rilevato, inoltre, inopportuna la contestazione contro la piaga del precariato di alcune delle più rappresentative sigle sindacali ieri presenti, che hanno “difeso” o “finto di difendere” il mondo scuola in questi mesi, sedendosi ai tavoli, anziché ribaltarli. Ci riferiamo a quei sindacati che sempre in pari data (2 sett), in un comunicato congiunto, hanno denunciato gli errori nelle GPS, ma che sono gli stessi che gli accordi con questo Governo inaffidabile li hanno firmati.  

“Quando gli accordi non si possono firmare, NON SI FIRMANO”, e no che si firma e poi si scende in piazza al fianco dei lavoratori!!! Di seguito l’intervento da V.le Trastevere, di fronte al Miur.

Questo inaffidabile Governo ha l’occasione storica per poter, in un colpo solo, contrastare il fenomeno contagio, eliminare la piaga del precariato, migliorare la didattica, aiutare le scuole paritarie ( 96 scuole stanno chiudendo 😡!) ed invece NO… le priorità sono destinare 11 milioni per le mascherine e non si sa quanti milioni per inutili banchi a rotelle prodotti da non si sa chi !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *